Lettera di auguri del Sindaco Vittorio Scerbo alla Cittadinanza per il periodo natalizio

21 Dic2018

Carissime e Carissimi Concittadini,
ci ritroviamo al tradizionale momento degli auguri natalizi con sentimenti che raccolgono l’auspicio di serenità e pace per tutti e il buon proposito di raccogliere le cose positive dell’anno che sta per concludersi per proiettarsi, con speranza e fiducia, nel nuovo che sta per iniziare. Tanto è stato fatto e tanto resta ancora da fare e i prossimi mesi daranno l’opportunità di presentare bilanci e prospettive future.
Si guarda indietro con la consapevolezza di aver dato, e di dare sempre il meglio di se stessi, per far crescere Marcellinara e con la determinazione a proseguire con convinzione in questo percorso di costruzione del bene comune, che deve segnare il cammino futuro della nostra comunità nella coesione sociale. Solo così si cresce e ciascuno si responsabilizza nel ruolo di cittadino attento e maturo, chiamato a scegliere il futuro che vuole dare alla propria comunità.
Un futuro che, nello spirito natalizio, deve sapere mettere insieme la ricerca di giustizia, equità, rispetto reciproco, sincerità, onestà, lealtà, solidarietà, mettendosi al servizio degli altri e non servendosi degli altri.
E’ stato bello leggere da Papa Francesco nel suo messaggio per la Giornata della Pace : “Cosa c’è di più bello di una mano tesa? Essa è stata voluta da Dio per donare e ricevere. Non ha voluto che faccia soffrire, ma che curi e aiuti a vivere. Accanto al cuore e all’intelligenza, la mano può diventare, anch’essa, uno strumento di dialogo”.
In questo sta l’essenza stessa della bellezza di questo periodo natalizio che stiamo per vivere, dei sentimenti unici di emozione e gioia che sprigiona. In questo sta l’essenza di una comunità che vuole andare avanti puntando sui veri valori che il Natale suscita nei nostri cuori.
E’ vero…solo una mano tesa verso gli altri può essere veramente il segnale distintivo di una comunità che mette da parte astio, invidia, rancori, inimicizie, per alimentare e sprigionare nuove energie relazionali, intellettuali, culturali e spirituali. Ognuno così diventa protagonista e contribuisce a mettere il proprio mattoncino nella costruzione della casa comune, che col Natale si irrobustisce grazie al calore familiare degli affetti più cari.
C’è tanto bisogno, oggi, di aiuto reciproco, di solidarietà, di comprensione, di rispetto, di quel tendere la mano, come testimonianza concreta della volontà di esserci, di essere presente e parte attiva nelle richieste dei più bisognosi, senza voltarsi dall’altra parte o peggio cadere nell’indifferenza.
Non possiamo prepararci a vivere bene il Santo Natale se non tendiamo le nostre mani verso i più piccoli a cui regalare gioie e sorrisi, verso i giovani a cui dare supporto, consigli e sostegno per andare avanti con coraggio e responsabilità lungo il percorso della vita, verso gli adulti per mostrare la riconoscenza nell’esperienza di vita che ci donano, verso gli anziani per apprezzare la saggezza dell’età regalando tutta la nostra attenzione e condivisione, verso gli ammalati e sofferenti per curarli con amore e aiutarli a vivere, verso i bisognosi per riconoscere loro la dignità della persona esaltandone il valore, verso gli emarginati per far assaporare sempre la speranza di una società migliore, capace di includere ed integrare.
Piccoli gesti…sicuramente…ma che riconciliano con lo spirito natalizio che ci apprestiamo a vivere con i nostri amici, i nostri conoscenti, i nostri parenti, le nostre famiglie. E che ci aiuteranno a vivere un Nuovo Anno ricco di speranza, fiducia, pace e prosperità.
Queste sono le parole che sento di rivolgerVi dal profondo del cuore e Vi ringrazio infinitamente per tutte le volte che sapete mostrare grande affetto e comprensione nei miei confronti, perché - si sa- le azioni amministrative che vengono compiute quotidianamente, guardando al bene esclusivo della comunità senza altri tornaconti personali, impongono sempre e comunque delle scelte.
Vi abbraccio tutti e Vi auguro, a nome mio personale e dell’Amministrazione Comunale che mi onoro di guidare, un Felice e Sereno Natale, con la speranza di trascorrere un periodo di festività all’insegna della gioia, confortati dal calore degli affetti più cari.
Avanti con fiducia!
Il Sindaco
Vittorio Scerbo

Allegati: 
Categorie: 
Condividi: